• Ti piacciono gli articoli? Iscriviti per aggiornamenti gratuiti:

SMARTPHONE – ACQUISTO DIRETTO O A RATE?

Lo smartphone e’ ormai divenuto un oggetto indispensabile oggigiorno.

Lo usiamo per lavoro, per tenerci in contatto e per svagarci.

Ma conviene acquistarlo in un’unica soluzione oppure pagarlo in comode rate?

Per rispondere al quesito, prendiamo in considerazione un top di gamma come il Samsung Galaxy S7.

Fissiamo l’orizzonte temporale da considerare in 30 mesi e ipotizziamo di avere un’offerta telefonica di almeno 10€ mensili per chiamate, sms e internet (ormai tutti ne abbiamo una!).

1° CASO: ACQUISTO DIRETTO

Nel caso di acquisto diretto andremo a sborsare l’intera somma in un’unica soluzione, in un negozio fisico oppure in un e-commerce.

Solitamente la seconda opzione risulta essere più economica.

Consideriamo, quindi, i prezzi dello smartphone in questione sui maggiori siti di e-commerce:

Al costo dello smartphone dobbiamo aggiungere le somme pagate mensilmente per l’offerta telefonica.

Al termine dei 30 mesi, considerando un’offerta media di 12€, il totale sara’ di 360€ da sommare al costo sostenuto in un’unica soluzione all’inizio del periodo considerato.

Il totale si aggirera’ tra gli 800€ e gli 850€, con piu’ della meta’ della somma da sborsare tutta in una volta.

2° CASO: ACQUISTO A RATE CON UN OPERATORE

Nel secondo caso il pagamento non avverra’ in un’unica soluzione, ma sara’ dilazionato nei 30 mesi.

Ovviamente questo e’ un indubbio vantaggio, perche’ possiamo utilizzare quella somma risparmiata per investirla diversamente.

Attenzione! Il dilazionare una spesa in un certo lasso di tempo può mascherare il reale impatto economico del costo!

Quindi fate sempre i vostri conti e valutate, in generale, se un costo potete sostenerlo o meno.

Tornando alla scelta di acquisto dello smartphone a rate, confrontiamo le offerte dei vari operatori.

TIM

Per i clienti ricaricabili, TIM offre la possibilita’ di acquistare il Samsung Galaxy S7 con un contributo iniziale di 39€ a cui si sommano 20 euro ogni 4 settimane per 30 rinnovi.

Il costo per il solo smartphone sara’ di 639€ a cui dobbiamo aggiungere il costo obbligatorio dell’offerta voce+dati.

L’offerta telefonica piu’ economica al momento e’ TIM special voce+dati, che prevede un costo ogni 4 settimane di 15€.

Al termine dei 30 mesi pagheremo 639€ + 450€, per un totale di 1089€.

Un prezzo piu’ alto del caso precedente, ma che ci consente di ascoltare la musica in streaming senza consumare dati.

VODAFONE

Nel caso dell’operatore Vodafone, prenderemo in considerazione l’offerta per i clienti ricaricabili e quella per i clienti che sottoscrivono l’abbonamento REDSTART.

Clienti ricaricabili – Per i clienti ricaricabili e’ previsto un contributo iniziale di 129,99€ a cui aggiungere 15€ ogni 4 settimane per 30 rinnovi.

Non e’ obbligatoria l’attivazione di un’offerta voce + dati, ma in caso di cambio di operatore si pagheranno tutte le rate più un costo aggiuntivo prefissato.

Tuttavia, avendo ipotizzato di utilizzare comunque un’offerta telefonica mensile, calcoliamo il costo in 30 rinnovi dell’offerta Vodafone Digital (15€ ogni 4 settimane).

In 30 mesi i clienti ricaricabili pagheranno in totale 1.030€ per avere lo smartphone ed un’offerta mensile che offre 2GB di internet, 400 minuti e 100 SMS.

Abbonamento RED Start – Se avete bisogno di piu’ Giga, minuti ed sms allora potete prendere in considerazione l’offerta con Vodafone RED in abbonamento.

In questo caso, pero’, il costo lieviterà notevolmente come possiamo vedere dal seguente elenco:

  • Contributo iniziale: 149,99€
  • Rata smartphone: 5€ ogni 4 settimane
  • Abbonamento RED Start: 29€ per 12 rinnovi, 39€ per i restanti 18 rinnovi
  • Tassa ci concessione governativa: 5,16€ al mese

Sommando tutti i costi per lo smartphone in se’ ed il costo dell’abbonamento, il risultato si aggira attorno ai 1500€ spalmati in 30 mesi.

WIND

L’operatore arancione offre probabilmente la migliore offerta attualmente disponibile.

Ci sono ben tre tipologie di offerte davvero allettanti, che andremo a scoprire insieme:

  • S7 per i clienti wind da almeno un anno
  • S7 per tutti i clienti wind nuovi o da meno di un anno
  • S7 abbinato all’offerta Wind Magnum

Clienti da almeno un anno Se siete possessori di una scheda wind da piu’ di un anno potrete approfittare della migliore offerta disponibile (clicca qui).

Con un anticipo di 99€ e 30 rate mensili da 10€ euro ciascuna, potrete portare a casa il vostro top di gamma.

Ovviamente e’ necessaria mantenere attiva un’opzione come All Inclusive oppure All Digital, ma il costo e’ molto contenuto (tra i 10 e i 12 euro mensili).

Quindi in totale quanto ci costerebbe il nostro smartphone considerando i 30 mesi di durata minima?

Solo 700€ in 2 anni e mezzo, con un esborso mensile di 20 €. Un gran bel vantaggio vero?

E se non siete clienti Wind fidelizzati? Tranquilli, c’e’ una soluzione anche per voi!

Nuovi clienti Per i nuovi clienti che non possono usufruire dell’offerta precedente, i costi si alzano un pochino (clicca qui).

L’anticipo previsto e’ di 149,90€ mentre la rata mensile del telefono passa a 12€.

In totale il costo nei 30 mesi lievita a 810€, sempre un prezzo migliore degli altri operatori.

Offerta Wind Magnum – Per chi necessita di piu’ Giga, si può ricorrere all’offerta Wind Magnum in abbonamento (costo mensile 20€).

Scegliendo questa terza opzione, il costo mensile della rata del telefono si abbassa ad 8€ ed e’ previsto un anticipo di 149,90€.

Inoltre con Wind non e’ previsto il costo mensile della Tassa di Concessione Governativa, perche’ e’ l’azienda stessa a farsene carico.

In totale il costo complessivo nei 30 mesi sara’ pari a 990€ con 5 Giga, minuti e SMS illimitati verso tutti.

 

Spero che questo articolo vi abbia fornito le informazioni e i mezzi per prendere delle decisioni economiche piu’ consone alle vostre finanze.

Sottolineo di non avere accordi con nessun operatore e di avervi fornito un’analisi il piu’ oggettiva possibile.

Se vi sono stato di aiuto e volete avere altri articoli del genere, condividete ed iscrivetevi alla mia mailing list.

IL COSTO DI UN’AUTOMOBILE DI PROPRIETA’

Ma quanto ci costi? Una delle spese più ingenti con cui dobbiamo fare i conti è sicuramente la nostra amata automobile.

Non si fa riferimento al solo costo di acquisto dell’auto, ma soprattutto all’insieme di spese che annualmente essa comporta.

Secondo i vari studi degli ultimi anni, le cifre in ballo spaziano da un minimo di 2000€ fino  a quasi 5000€ annuali… per singola auto!

Non a caso l’Economist ha evidenziato come dal 2005 ad oggi i costi connessi al possesso di un’automobile in Italia siano cresciuti più del 50%.

Ma quali sono le singole voci che vanno a comporre questo conto così salato? Analizziamole rapidamente:

  • carburante: Indipendentemente dall’alimentazione (gasolio o benzina) il costo si attesta sui 1000€ in media, percorrendo circa 10.000 km all’anno;
  • assicurazione: altra voce di costo importante è l’Rc auto, ma qui dipende molto dalle aree in cui si vive. Statisticamente la media ricade tra i 500 e i 600 euro annuali:
  • manutenzione: in questo caso è difficile calcolare un valore medio vista la grande variabilità dei prezzi dei ricambi in caso di guasti o sostituzione degli pneumatici (le sfighe sono sempre dietro l’angolo… good luck!);
  • bollo: la media nazionale varia tra i 150 e i 200 euro con piccole differenze tra le varie categorie;
  • varie: infine abbiamo tutti quei costi aggiuntivi come il parcheggio, i pedaggi autostradali e… giusto, le multe!

Certo che facendo due conti questo “investimento” non è poi tanto conveniente vero?

Se volessimo affidarci esclusivamente ai trasporti pubblici potremmo quasi dire addio alla nostra libertà di spostamento, costretti a stare chiusi in casa a leggere questo articolo

Ma le alternative (molto più economiche) ci sono e possono garantirci un bel risparmio da destinare in veri investimenti che possano consentirci di guadagnare tempo e denaro.

Ecco alcune soluzioni che potrebbero esserti utili: